Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti. Continuando la navigazione se ne accetta l'utilizzo.
Per maggiori informazioni sulle caratteristiche e sulle modalità di disattivazione di tali cookie si veda l'
informativa estesa.

Azione di informazione, comunicazione, sensibilizzazione e pubblicità.
Fondi Strutturali Europei 2014-2020

Il corso di Bioetica: da dieci anni una finestra sul mondo della scienza

BilanciaStanno suscitando grande interesse negli alunni gli incontri del corso di Bioetica, una delle iniziative più qualificanti del Pof del nostro istituto.

Il corso, istituito nell'anno 2005 in collaborazione tra il Liceo Scientifico Statale "Benedetto Rosetti" di San Benedetto del Tronto e l'Università di Camerino, è giunto infatti alla decima edizione. Coinvolti gli studenti delle classi del triennio che stanno seguendo le lezioni del professor Fiorenzo Mignini, docente di anatomia presso l’Università camerte. Scopo del progetto, varato dal dipartimento di scienze, è la conoscenza delle problematiche che scaturiscono dai progressi delle scienze e delle biotecnologie e che investono la vita dell’uomo e degli altri esseri viventi; da ciò la necessità di fare acquisire agli studenti la consapevolezza delle implicazioni giuridiche, economiche, sociali e morali che ne derivano.

 

“Quando si devono affrontare temi importanti, come quelli trattati dalla bioetica, nei quali subentra la necessità di un approccio interdisciplinare, la sinergia tra istituzioni aventi comuni intenti è fondamentale – sottolinea il docente del corso, il professor Mignini-. Il protocollo d'intesa del 2010 tra MIUR e Comitato Nazionale di Bioetica, sottolinea infatti che le iniziative che ne scaturiscono hanno a volte carattere episodico e non strutturato; invece il corso sviluppato al Liceo Scientifico Rosetti, che vanta oramai dieci anni di vita, può essere visto, nel panorama formativo della Scuola Superiore italiana, come salutare esempio di un'inversione di rotta proficua per tutti. Oggi la bioetica attira l'attenzione non solo degli specialisti, ma anche dell'uomo comune. Essa diventa allora importante perché aiuta a trascendere i singoli e pur impegnativi problemi della disamina e della trattazione scientifica, per portare il discorso al livello dei fini e dei valori ultimi. Con questo corso intendiamo anche offrire una riflessione, sintetica ma articolata, che favorisca un approccio "critico" alle domande e alle risposte della bioetica attuale; vogliamo fare in modo di non comunicare risposte preconfezionate, ma di indicare un cammino, del quale si condividano le tappe, si superino e si affrontino le difficoltà nel modo più efficace e convincente, per giungere, infine, a una meta conseguita in forma motivata e consapevole”.

L’iniziativa è particolarmente interessante anche perché prevede prove di verifica, attribuzione non solo del credito scolastico ma anche dei crediti formativi universitari (CFU) da parte dell’Università di Camerino, ed una visita guidata allo storico ateneo; nel mese di febbraio, inoltre, sei tra gli studenti del corso potranno partecipare ad una stage di due giorni presso il Dipartimento di Medicina Sperimentale e Sanità Pubblica dell’università, seguendo in prima persona gli esperimenti scientifici di biologia molecolare di cui il professor Mignini è titolare.

I prossimi incontri del corso sono fissati per il 19 gennaio 2015, il 21 febbraio, il 2, 9, 16 e 30 marzo.

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn