Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti. Continuando la navigazione se ne accetta l'utilizzo.
Per maggiori informazioni sulle caratteristiche e sulle modalità di disattivazione di tali cookie si veda l'
informativa estesa.

Azione di informazione, comunicazione, sensibilizzazione e pubblicità.
Fondi Strutturali Europei 2014-2020

Il Rosetti vince la finale nazionale del “Generation €uro Students’Award”

Rappresenterà l’Italia alla BCE

Foto di gruppo

Prestigioso riconoscimento internazionale per il Liceo Rosetti che ha vinto la finale italiana della competizione di politica monetaria Generation €uro Students’Award, organizzata per il decimo anno consecutivo dalla Banca d’Italia. La squadra “Rosetti Project” composta da Luca Neroni 5A (Team Leader), Carlo Gagliardi 4D, Alessandro Capriotti 4D, Vincenzo Perazzoli 4D e Valerio Esposito 4D, ha vinto la competizione nazionale, accedendo così alla premiazione in programma per il 18 maggio, un evento che si svolgerà on line e vedrà la partecipazione della Presidente della BCE, Christine Lagarde, e dei governatori delle banche centrali che organizzano la gara nei propri paesi. Sicuramente una bella soddisfazione per i cinque ragazzi che, grazie al coordinamento della professoressa Serena Mascitti, hanno avuto modo di confrontarsi con una materia non trattata nel corso di studi approfondendo temi di fondamentale importanza per tutti. I dettagli nel resoconto di Luca Neroni.

Banca d’Italia annualmente organizza la competizione di politica monetaria “Generation €uro Students’Award” per studenti degli ultimi due anni delle scuole secondarie di II grado con l'obiettivo di diffondere la cultura economica tra gli studenti. Analoghe competizioni si svolgono contestualmente in altri dodici paesi dell’Eurosistema.

La competizione prevedeva tre fasi. La prima, in forma di test on line, era centrata su politica monetaria nell'area dell'euro, Eurosistema, BCE, stabilità dei prezzi, inflazione e deflazione. Il nostro liceo ha partecipato con due squadre: Rosetti Project (guidato dall'insegnante di inglese Serena Mascitti e composto da Neroni Luca 5A ,Team Leader , Carlo Gagliardi 4D, Alessandro Capriotti 4D, Vincenzo Perazzoli 4D e Valerio Esposito 4D) e Rosetti Challenge (guidato dall'insegnante di inglese Serena Mascitti e  composto da Francesco Maria Nardinocchi 5D, Team Leader, Emanuele Mancini 5D, Giacomo Capriotti 5D, Valerio Fabio Marucci 5D  e Lorenzo Domizi 4H.  Entrambe le squadre hanno superato la prima fase con successo.

La seconda fase era rappresentata da un elaborato scritto contenente una ‘simulazione’ delle decisioni di politica monetaria; le due squadre hanno redatto un’analisi nella quale hanno presentato il frutto della propria ricerca e hanno motivato le ragioni della. Una giuria di esperti della Banca d’Italia ha valutato gli elaborati, consegnando alla manche successiva il Rosetti Project che si è aggiudicato il premio di 1500 euro, poiché ha simulato un vero e proprio comunicato stampa del Governing Council che ipotizzava circa i tassi di interesse un mantenimento dello status quo.

Le tre squadre prescelte hanno partecipato alla finale Nazionale il 22 Aprile, in modalità a distanza, a causa della situazione pandemica. La giuria, composta da esperti, ha formulato quesiti relativi all’elaborato scritto e alla politica monetaria le cui risposte, elaborate dagli studenti vincitori, hanno consentito al Rosetti Project di convincere la giuria che ha rilevato l'interesse, l'entusiasmo e l'impegno profuso.

La squadra del nostro Liceo quindi, in quanto vincitrice, avrà l’onore di rappresentare l’Italia ad un evento on-line di premiazione il 18 maggio. Siamo felici del nostro risultato che certamente premia gli forzi di tutti noi e della professoressa Mascitti che ringraziamo insieme alla Dirigente, Stefania Marini, che ha permesso al nostro Liceo di aderire alla competizione, dimostrando ancora una volta come la formazione scolastica dovrebbe comprendere anche la valorizzazione degli interessi dei singoli studenti, che, come in questo caso, possono trasformarsi in grandi successi.

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn